/ ©: vencav

Tempo libero & vacanze

Gli svizzeri percorrono ben 11 000 km per le proprie vacanze all’interno dei confini nazionali e all'estero, nonostante i viaggi verso mete molto lontane e le crociere provochino gravi danni all'ambiente.
Su incarico del WWF, gli esperti di ESU-services, azienda specializzata tra l’altro nell’elaborazione di bilanci ecologici, hanno calcolato le emissioni di gas serra generate da ciascuna delle dieci destinazioni più apprezzate per le vacanze estive, sulla base di un’offerta tipica tra quelle proposte dai vari operatori. Nel calcolo si è tenuto conto dello spostamento, dell’alloggio e del vitto. Non sono invece state considerate le attività svolte in loco durante la vacanza, poiché possono variare molto di caso in caso.

Basta confrontare le emissioni di CO2 generate da un viaggio a Hurghada (Egitto) con quelle di un soggiorno in una località di vacanza svizzera per capire quanto grande sia la differenza. Il primo produce 2,5 tonnellate di gas serra, inquinando tanto quanto uno svizzero medio nell’arco di due mesi e mezzo. Ciò è dovuto alla distanza della destinazione e al mezzo di trasporto utilizzato. Per contro, un viaggio in Engadina genera 172 kg di CO2 e ha quindi un impatto ambientale inferiore di oltre il 90% rispetto alla vacanza in Egitto.

DATTI SUBITO DA FARE


  • Scopri come si può vivere in modo più sostenibile.

    Ecoconsigli


            Impatto ambientale delle vacanze

Abbonati alla newsletter del WWF

Sintetica e attuale: le ultimissime del WWF via e-mail. Iscriviti ora!

Diventa fan del WWF su Facebook


Segui il WWF su Twitter

Danni orsi al bestiame giù dell'80% con recinzioni http://t.co/RjaaNwUH9R http://t.co/Ixh6khF9MV
da 20 ore @WWF_Svizzera

Fai una donazione per la tutela delle foreste

Alpen