Aufweitung  / ©: Internationale Rheinregulierung IRR/Hydra-Institute, Peter Rey

Progetti per l’acqua

Il WWF si impegna per preservare i corsi d’acqua allo stato naturale. Con il suo operato intende contrastare la progressiva cementificazione degli ambienti fluviali svizzeri e mantenere in buono stato i fiumi e le acque più preziose sotto il profilo ecologico. Per questo collabora con diversi partner.

Il nostro impegno per tutelare fiumi e laghi

I corsi d’acqua sono arterie vitali del nostro pianeta. In essi e lungo le loro sponde trova il proprio ambiente ideale oltre la metà delle specie animali e vegetali della Terra. In Svizzera, tuttavia, fiumi e torrenti sono l’habitat più bistrattato in assoluto: molti sono arginati, rettificati, sbarrati, inquinati e hanno una portata idrica ridotta o inesistente. Già 2/3 delle specie ittiche sono inclusi nella Lista Rossa. Gli ultimi fiumi e torrenti allo stato naturale necessitano della nostra protezione e i corsi d’acqua deturpati devono essere rinaturati (rivitalizzati) con urgenza. La Svizzera, in quanto riserva idrica dell’Europa, ha una particolare responsabilità in questo senso.

La legge impone alle autorità di rivalutare e proteggere a lungo termine i corsi d’acqua. Questo però non avviene: il risanamento dei deflussi minimi delle centrali idroelettriche viene effettuato in maniera approssimativa, se non addirittura omesso, gli interventi di rinaturazione non vengono attuati con la necessaria tempestività e grazie ai sussidi federali si dovrebbero costruire centinaia di piccole centrali problematiche sul piano ambientale e per nulla redditizie. Inoltre, alcune lobby a difesa delle centrali idroelettriche e dell’agricoltura tentano di ostacolare ulteriormente la protezione delle acque.

Con il suo programma finalizzato a proteggere le acque elvetiche e alpine, il WWF Svizzera persegue i seguenti obiettivi:
  • creare più spazio per i corsi d’acqua, per garantire più dinamicità e una maggiore diversità strutturale;
  • creare una rete di interconnessione biologica più efficiente lungo i corsi d’acqua e intorno a essi;
  • ridurre lo sfruttamento eccessivo delle acque per produrre energia;
  • ridurre l’inquinamento delle acque, dovuto in particolare all’agricoltura intensiva e ai microinquinanti.

Progetti del WWF

Riverwatch
I fiumi e i ruscelli svizzeri sono in grave pericolo. Il WWF, insieme ai guardafiumi volontari, si batte a favore di corsi d’acqua “vivi” e allo stato naturale. I guardafiumi si impegnano localmente per le difendere le “loro” acque, a beneficio della natura e dell’uomo.

Il ritorno del salmone
Un tempo il salmone era presente nei corsi d’acqua svizzeri. In Germania la sua reintroduzione è avvenuta con successo. Tuttavia, diversi ostacoli alla migrazione (centrali elettriche) impediscono a questa specie di tornare nelle zone di riproduzione originarie in Svizzera.

Reno alpino
Un tempo il Reno alpino costituiva un paesaggio fluviale vario, di cui non è rimasto molto. Il WWF si impegna per la sua rinaturazione.

Completamento della rinaturazione
Dal 2011 è in vigore la legge sulla protezione delle acque in versione revisionata. Il WWF si impegna per il raggiungimento degli obiettivi definiti dalla legge a beneficio dell’ecologia.

Energia idraulica ecologica
Tra tutti i Paesi del mondo, la Svizzera è quello che utilizza le proprie risorse idriche nel modo più intenso. Tuttavia, non sempre lo fa in ottica sostenibile. Il WWF si batte per un impiego saggio e razionale delle risorse disponibili.

Abbonati alla newsletter del WWF

Sintetica e attuale: le ultimissime del WWF via e-mail. Iscriviti ora!

Diventa fan del WWF su Facebook


Segui il WWF su Twitter

Quanto porti di scarpe? E di "piede"? Calcola l'impronta ecologica: https://t.co/40GLLwpGUj https://t.co/q23HjJEqZC
07 Feb 2016 @WWF_Svizzera

Fai una donazione per la tutela delle foreste

Alpen

La tua offerta al WWF può essere dedotta dalle imposte.