Cane da guardia del bestiame in valle Müstair (GR) / ©: WWF/Walter Vetterli

Protezione delle greggi

Protezione delle greggi. Perché? Ogni anno nelle Alpi svizzere vengono alpeggiate 250000 pecore e circa 20000 capre. La loro protezione è di fondamentale importanza per la convivenza tra l’uomo e i grandi predatori. Fino al momento della completa estinzione di orsi, linci e lupi, avvenuta alla fine del XIX secolo, la protezione del bestiame minuto con i cani era una pratica molto diffusa. Con il ritorno di questi tre grandi predatori sulle Alpi dobbiamo recuperare questa antica e fruttuosa tradizione.

Oltre alla vera e propria protezione del bestiame, l’alpeggio e la tutela delle greggi consentono di sfruttare al meglio e nell’epoca più adatta i prati e le praterie, di minimizzare la trasmissione di malattie dal bestiame minuto agli animali selvatici nonché di preservare i boschi dai danni da scortecciamento causati dagli animali d’allevamento. Il WWF Svizzera è attivo da otto anni con diversi progetti volti soprattutto a migliorare la qualità della protezione delle greggi. Dal 2009 il programma di volontariato sugli alpeggi offre un aiuto concreto ai pastori. Inoltre, dal 2010 è stata aperta una pensione invernale per cani da protezione che d’estate vengono prestati agli alpigiani per la protezione delle loro greggi.

Escursionismo, rampichino e protezione delle greggi

Già da parecchi anni, il WWF s’impegna per evitare conflitti fra turisti, popolazione locale e cani da protezione. Per tale motivo, il WWF, assieme ad Agridea, ha creato un sito in cui escursionisti e appassionati di mountain bike posso trovare informazioni sugli alpeggi attualmente protetti da cani di protezione, facilitando così la preparazione di una gita. Il sito web è gestito da Agridea.

Protezione delle greggi ed escursionismo

La presenza di grandi predatori e la protezione delle greggi devono essere accompagnate da una maggiore sensibilizzazione dei turisti nei confronti della nuova situazione. I cani da protezione, infatti, difendono le loro greggi anche dagli estranei. Tutto ciò può portare a spiacevoli incontri, nonostante gli incidenti siano solitamente rari e spesso senza gravi conseguenze. Il WWF, in collaborazione con Agridea – ente della Confederazione responsabile del coordinamento nazionale per la protezione delle greggi – ha perciò realizzato la summenzionata carta interattiva per facilitare le passeggiate degli escursionisti a piedi e in bici. Cliccate sul pin per visualizzare la regione corrispondente. Trovate utili consigli su come comportarvi cliccando nel ulteriori informazioni.

DATTI SUBITO DA FARE

Abbonati alla newsletter del WWF

Sintetica e attuale: le ultimissime del WWF via e-mail. Iscriviti ora!

Diventa fan del WWF su Facebook


Segui il WWF su Twitter

Danni orsi al bestiame giù dell'80% con recinzioni http://t.co/RjaaNwUH9R http://t.co/Ixh6khF9MV
da 18 ore @WWF_Svizzera

Fai una donazione per la tutela delle foreste

Alpen