/ ©: stock.xchng

L'effetto serra nel pianeta

Senza l’effetto serra, la Terra sarebbe un pianeta ostile alla vita. Invece della temperatura media globale di +15 °C in prossimità del suolo, si raggiungerebbero i -18 °C.
I cosiddetti gas serra permettono alla luce solare “a onde corte” di filtrare liberamente fino alla Terra. I raggi del sole vengono così parzialmente assorbiti dalla superficie terrestre, che poi li rilascia nell’atmosfera sotto forma di calore. I gas serra impediscono però l’irradiazione del calore a onde lunghe nello spazio, assorbendola e rilasciandola a loro volta in tutte le direzioni, anche verso la Terra. In questo modo, la superficie terrestre e gli strati inferiori dell’atmosfera si riscaldano.

Datti subito da fare

L’effetto serra antropogenico

Le attività dell’uomo provocano un innalzamento delle concentrazioni di gas serra nell’atmosfera. Gran parte dell’irradiazione è assorbita dall’atmosfera, che la riflette nuovamente verso la Terra, riscaldando l’aria in prossimità del suolo più di quanto già avviene a causa dell’effetto serra naturale. I gas che agiscono come un “tetto di vetro” fondamentale per la sopravvivenza si trasformano così in una trappola mortale.

I sei «gas serra di Kyoto»

Il protocollo di Kyoto regolamenta i sei principali gas serra le cui concentrazioni sono influenzate dall’uomo: anidride carbonica (CO2), metano CH4, gas esilarante (N2O), perfluorocarburi (PFC), idrofluorocarburi (HFC) ed esafluoruro di zolfo (SF6) (Dettagli sui sei «gas serra di Kyoto»). La concentrazione di vapore acqueo (H2O) è influenzata solo indirettamente, poiché dipende principalmente da un equilibrio chimico tra la Terra e l’atmosfera.

Abbonati alla newsletter del WWF

Sintetica e attuale: le ultimissime del WWF via e-mail. Iscriviti ora!

Diventa fan del WWF su Facebook


Segui il WWF su Twitter

I lemuri sono i mammiferi più minacciati della Terra. Si lavora a un piano per difenderli http://t.co/iKHkx2lB3s
da 2 ore @WWF_Svizzera

Fai una donazione per la tutela delle foreste

Alpen