Plastikberg beim Sonnenuntergang

Interi camion di rifiuti nei mari

Un camion al minuto – questa è la quantità di plastica che finisce nei nostri mari. E non sono solo gli animali ad essere in pericolo. I rifiuti sono un problema globale e rappresentano una minaccia per la natura e per gli animali, ma anche per le persone e per il loro sostentamento.

Insieme possiamo fermare l’invasione della plastica

Ogni minuto, una nuova montagna di rifiuti in mare

Ogni minuto l’oceano viene inondato di circa 15 000 kg di rifiuti di plastica!

La crisi della plastica minaccia i nostri mari e noi ne siamo responsabili. Ogni minuto l’oceano viene inondato di circa 15 000 kg di rifiuti di plastica! Ciò comporta conseguenze disastrose per la vita di molte persone e per il loro sostentamento. E per la natura: se non agiamo ora, entro il 2050 quasi ogni uccello marino avrà della plastica nello stomaco. A quel punto nuoteranno in mare più rifiuti plastici che pesci. Pesci, balene, delfini, tartarughe marine e molti altri si feriscono o muoiono soffocati a causa della plastica.

Si può porre fine alla crisi, fermando l’invasione di plastica alla fonte. Per farlo, abbiamo bisogno di una soluzione globale. Tutti gli Stati del mondo hanno l’obbligo di agire ora.

Montagne di rifiuti minacciano il Triangolo dei coralli

In particolare nel Sud-est asiatico, nel famoso «Triangolo dei coralli», i rifiuti plastici mettono in pericolo l’incredibile biodiversità. Nelle Filippine e in Indonesia, ad esempio, la maggior parte della popolazione non riesce a smaltire i rifiuti in modo adeguato, poiché non esistono sistemi di gestione dei rifiuti funzionanti. Di conseguenza, questi si accumulano sulla terraferma e grandi quantità vengono riversate in mare. Non sono solo le regioni costiere ad essere colpite: soprattutto nel Sud-est asiatico, i rifiuti raggiungono il mare attraverso i fiumi.

Tra le cause principali dell’inquinamento marino dovuto alla plastica rientra la diffusione di massa della plastica monouso e insufficienti strutture per la raccolta e l’ulteriore trattamento dei rifiuti.

Zwei Mädchen posieren vor Plastikmüll auf den Phlilippinen
Plastikverschmutzung auf den Philippinen
Plastik gefährdet Fische im Meer

Nelle Filippine la plastica è ovunque: sulla spiaggia, nei fiumi e nel mare

Approcci innovativi contro i rifiuti plastici nelle Filippine

Per arginare l’invasione di plastica nei nostri mari, abbiamo bisogno di soluzioni che ne contrastino le cause.

Ritratto Alice Eymard-Duvernay

In seguito a un’analisi approfondita e un sondaggio tra gli abitanti e i soggetti interessati, è stato bandito un concorso pubblico. I rappresentanti delle aziende e delle università presentano proposte e idee per possibili soluzioni. Gli approcci più attuabili vengono trasformati in progetti pilota e in caso di successo applicati come modelli anche in altre regioni.

L’obiettivo è di sviluppare un modello per la prevenzione e riduzione dei rifiuti marini, grazie alle esperienze dei progetti pilota.

Il WWF esige infrastrutture capillari per lo smaltimento dei rifiuti

Per il WWF, la priorità è contrastare il problema dei rifiuti plastici alla fonte. Oltre ai progetti modello sopracitati, il WWF sta lavorando anche a livello internazionale per migliorare le condizioni quadro per la raccolta e il riciclaggio dei rifiuti nei Paesi responsabili. Ecco come agiamo nel concreto:

Cosa puoi fare tu

Aiutaci a vincere la lotta contro la plastica. Fai una donazione per mantenere i mari puliti e per contrastare l’invasione di plastica. Insieme possiamo far sì che mari e fiumi si ripuliscano dai rifiuti.

Unechte Karettschildkröte gefangen in einem Fischernetz

Aiuto con

CHFLa tua donazione
Importo minimo: CHF
Importo massimo: CHF

Con la tua donazione sostieni l’operato del WWF per la protezione dei mari.