Junge auf Kanu

Convenzione quadro del WWF per la tutela ambientale e sociale

Le misure di salvaguardia (Safeguards) sono centrali nel lavoro del WWF. Le WWF Social Policies fungono da base e ci guidano nel coinvolgimento della popolazione locale nei contesti di pianificazione e realizzazione di progetti per la tutela della natura. L’obiettivo è di preservare i loro diritti e le loro fonti di sostentamento, nonché migliorare le loro condizioni di vita.

Le Safeguards sono state concepite affinché i diritti umani non vengano violati. Inoltre, queste devono contribuire a garantire che i progetti per la tutela della natura offrano migliori condizioni di vita per le comunità locali e migliori condizioni quadro per la natura stessa. Il WWF impiega le Safeguards al fine di identificare, prevenire o mitigare gli impatti sociali e ambientali negativi del suo operato. Ci assicuriamo che le Safeguards vengano integrate in tutti i processi di progettazione, attuazione e monitoraggio di tutte le nostre attività.
 

La convenzione quadro del WWF per le Safeguards ambientali e sociali (Environmental and Social Safeguards Framework) è stata migliorata e stabilisce un insieme di norme, linee guida, meccanismi di pianificazione e attuazione, nonché sistemi di compliance, atti a regolare lo svolgimento delle attività in loco. Questa convenzione quadro è stata adottata dall’intera rete WWF, al fine di garantire un’applicazione omogenea e unitaria delle Safeguards.

La convenzione quadro per le Safeguards ambientali e sociali comprende i seguenti punti:

  • la partecipazione delle comunità locali durante la pianificazione, la realizzazione e il monitoraggio dei progetti. Verranno introdotti dei meccanismi di reclamo, affinché i partecipanti possano presentare i loro dubbi in merito ai progetti. In questo modo sarà possibile garantire che misure adeguate vengano attuate in concreto;
  • una Global Safeguards Unit, la quale convoglia le informazioni al sistema centrale e assicura supporto, controlli di qualità, corsi di formazione e ulteriori attività finalizzate all’effettiva applicazione delle Safeguards;
  • un mediatore indipendente che controlla l’osservanza del quadro Safeguards in tutto il WWF e che funge da intermediario qualora le divergenze non possano essere eliminate in loco;
  • quando le segnalazioni di abusi si riferiscono a regioni o partner che sosteniamo, la nostra prassi è di indagare sulle accuse, coinvolgere le comunità locali e adottare misure appropriate;
  • le Safeguards contribuiscono a identificare i rischi associati alla sicurezza delle comunità locali, all’accesso alle risorse naturali e alle popolazioni indigene.

Nella nostra visione, la tutela dell’ambiente a lungo termine e lo sviluppo sociale sono realizzabili solo congiuntamente. Le persone in loco sono il punto focale del nostro operato. Con l’Environmental and Social Safeguards Framework, il WWF sottolinea il suo impegno per uno sviluppo sostenibile, per la salvaguardia dei diritti umani e il benessere sociale ed economico delle persone in ogni regione inclusa nelle aree di progetto.