20. dicembre 2017 — Comunicato stampa

Retrospettiva 2017: gli obiettivi raggiunti per la tutela dell’ambiente e della natura

La Cina promette di mettere fine al commercio legale dell’avorio entro il 2017. E’ un segnale importante contro il bracconaggio internazionale d’avorio.

Svizzera: Il popolo svizzero si dichiara favorevole alla nuova legge sull’energia. Servirà a ridurre il consumo energetico, ad aumentare l’efficienza energetica ed a incrementare fonti di energie rinnovabili. Inoltre saranno vietate le costruzioni di nuove centrali nucleari. In questo modo la Svizzera riesce a ridurre la dipendenza da energie fossili importate ed a rafforzare l’uso di energie rinnovabili proprie. La legge entrerà in vigore all’inizio del 2018.

Svizzera: L’Ufficio per la caccia e pesca dei Grigioni comunica che per la sesta volta consecutiva nel branco di lupi del Calanda è nata una cucciolata. Dalle fototrappole è emerso che si tratta di otto cuccioli.

Belize: E’ stato emanato un decreto di moratoria permanente delle attività petrolifere offshore all’interno e attorno al Barrier Reef del Belize. Il governo era stato messo sotto pressione dal WWF, che aveva lanciato una petizione internazionale.

Foresta atlantica: Dopo anni di sforzi per la loro protezione si registra un numero maggiore di giaguari. Gli esperti stimano una popolazione di circa 71-107 animali. Nel 2005 erano appena 30-54.

Kazakistan: 70 anni dopo dalla scomparsa delle tigri il Kazakistan ha firmato un accordo con il WWF per la reintroduzione delle tigri nella zone di Ili-Balchasch.

Colombia: Con le riserve marine di Yurupari e Bajo Baudo e l’estensione di quella di Malpelo Flora & Fauna Sanctuary la Colombia mette sotto protezione il 14% delle sue zone marittime e costiere. La Colombia è quindi uno dei primi Paesi a raggiungere la quota di almeno il 10% prevista dalla Convenzione sulla biodiversità.

Amazzonia: Sono state scoperte 381 nuove specie. Nella Foresta Amazzonica brasiliana si scopre mediamente una nuova specie vegetale o animale ogni due giorni. Via libera ai nuovi ingressi nel glossario delle specie!

Germania: La Conferenza sul clima COP23 a Bonn si conclude con scarsi risultati, ma almeno si hanno delle prospettive chiare per il futuro. Dopo un anno climatico turbolento il bilancio del WWF riguardo la conferenza è perciò cautamente positivo.

Artico: Per i prossimi 16 anni la pesca industriale è stata proibita nelle acque internazionali dell’Artico. L’accordo è stato concluso tra le comunità internazionali inclusa l’UE. Comprende una superficie cinque volte più grande la Svizzera.

Filippine: Le Filippine mettono sotto protezione due riserve marine aventi una superficie di 1,1 milioni ettari intorno a Cagayancillo e Aborlan. Corrisponde a più di un quarto della superficie della Svizzera.

Madagascar: Insieme a 800 volontari provenienti da diversi villaggi il WWF ha rimboscato 180 mila mangrovie. Grazie a queste operazioni sono state messe a dimora dal 2007 fino ad oggi più di due milioni di mangrovie per creare un habitat importante per giovani pesci e granchi.

 

Susanna Petrone
Responsabile della comunicazione, WWF Svizzera
076 552 18 70