05. luglio 2018 — Comunicato stampa

WWF Svizzera: no all’edilizia selvaggia nelle riserve naturali

Secondo il WWF, la revisione della legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN) intacca drasticamente la protezione dei paesaggi e dei monumenti naturali più preziosi della Svizzera. La legge riveduta è intesa ad aumentare il numero di progetti di costruzione nelle aree protette. Il WWF Svizzera respinge nettamente questa revisione.

NHG PI Eder Naturschutzgebiet

Dichiarazioni di Thomas Wirth, esperto di biodiversità del WWF Svizzera:

“Il WWF Svizzera si oppone nettamente alla revisione e chiede di rinunciarvi integralmente.”

 “Non accetteremo un indebolimento della protezione dei paesaggi e dei monumenti naturali più preziosi della Svizzera, una tutela già oggi fin troppo minata.”

 “Questa revisione della legge viola il mandato costituzionale di preservare inalterati i paesaggi protetti.”

“La nuova legge consente di realizzare progetti di interesse cantonale all’interno di aree protette a livello nazionale. Questo crea confusione tra i livelli e risulta molto problematico, perché un interesse di un singolo cantone non deve essere sufficiente per giustificare un intervento nelle aree tutelate a livello federale.”

“I turisti e i locali amano i nostri paesaggi iconici. Altri progetti di costruzione nei paesaggi protetti distruggerebbero questo capitale e il territorio che è la nostra casa.”

Photo Download

Contatto:

Susanna Petrone, Responsabile della comunicazione WWF Svizzera, tel. 076 552 18 70, susanna.petrone@wwf.ch