Primo piano di tigre di Sumatra

Aiuto con

CHF Il mio importo personalizzato
Importo minimo: CHF
Importo massimo: CHF

Grazie alla tua donazione il WWF tutela le foreste della Russia e della regione del Mekong

La tigre

Le ultime tigri possono salvarsi! Se diamo loro la possibilità di rifugiarsi in aree protette, se aiutiamo i guardacaccia e se offriamo alle popolazioni locali opportunità di reddito alternative al bracconaggio e alla deforestazione.

Le minacce

La tigre è a rischio di estinzione, per più motivi: il suo habitat è minacciato dalla deforestazione, perpetrata al fine di produrre carta e olio di palma e la sua pelliccia e le sue ossa sono oggetto di un commercio illegale che fa del bracconaggio un’attività estremamente redditizia. Nel giro di un secolo, il numero delle tigri viventi allo stato libero si è ridotto del 95%. Non restano che 3890 esemplari di questa specie, e vanno assolutamente protetti!

Il nostro obiettivo

Puntiamo a far sì che il numero delle tigri raddoppi entro il 2022. Per raggiungere questo traguardo, promuoviamo l’istituzione di aree protette in 13 Paesi, lottiamo per la conservazione delle foreste e per l’approvazione di leggi efficaci contro il bracconaggio.

Grazie per il tuo aiuto: raddoppiamo il numero di tigri entro il 2022!

Calegari

Cosa facciamo

iconmonstr-check-mark-7 Created with Sketch.

Sostegno ai guardacaccia

Forniamo equipaggiamenti e materiale tecnico ai guardacaccia russi e della regione del Mekong.

iconmonstr-check-mark-7 Created with Sketch.

Lotta al commercio illegale

Il WWF fa pressione sui governi affinché in Asia si riesca a porre un freno al commercio illegale di prodotti derivati dalla tigre.

iconmonstr-check-mark-7 Created with Sketch.

Collegamento tra le aree protette

A Sumatra, il WWF collega le riserve naturali esistenti attraverso corridoi faunistici.