12. gennaio 2017 — Comunicato stampa

No al Fondo per le strade nazionali

Il WWF Svizzera si oppone alla creazione di un Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA)  e raccomanda i cittadini di indicare NO nelle votazioni del 12 febbraio. 

Con la creazione del FOSTRA verranno investiti fiumi di denaro per l'edilizia stradale, nell'ordine di miliardi. Il FOSTRA rappresenta un ostacolo per le forme più ecologiche e sostenibili di finanziamento come, ad esempio, il Mobility Pricing. Con la creazione di questo Fondo, la Svizzera rischia di affrontare una cementificazione pari a quella degli anni '60 nel settore dell'ingegneria dei trasporti. Il FOSTRA distrugge l'ambiente senza risolvere i problemi del traffico.

Più strade portano a più traffico automobilistico, inquinante per l'ambiente. Questo genera ulteriori costi esterni, che già oggi ammontano annualmente a circa 6,5 miliardi di franchi svizzeri.  Inoltre, il FOSTRA batte cassa dai proprietari di auto elettriche più che da quelli di veicoli tradizionali.

Il WWF è convinto che le strade nazionali e il traffico d'agglomerato debbano essere finanziati senza modificare la Costituzione e secondo il principio del "chi inquina paga", non attingendo a ulteriore denaro pubblico. È necessario utilizzare meglio l'infrastruttura esistente. Secondo il WWF, il FOSTRA è un'inutile razzia alle casse federali. 

Contatto

Susanna Petrone
Responsabile della comunicazione
+41 76 552 1870