©
©
Steckleiste mit gruenem On Off-Switch auf gruenem Utnergrund
Ritorno
09 agosto 2022

Risparmiare energia in modo semplice e proteggendo il clima

Risparmiare energia, ora e il prossimo inverno: lo rendono necessario i combustibili fossili dannosi per il clima e l'attuale situazione politica. Servono misure politiche per un futuro di energie rinnovabili. Ma già ora è possibile risparmiare energia in modo efficace e semplice e proteggere il clima. Abbiamo raccolto per te i consigli più facili da mettere in pratica.

1. Regolare il riscaldamento per renderlo più efficiente

Libera i termosifoni da mobili o tende pesanti per far circolare l'aria. Se l'inverno scorso si sono formate delle bolle nei radiatori, spurga il circuito di riscaldamento. Puoi trovare le istruzioni qui, in alternativa puoi rivolgerti a uno specialista. Se i radiatori riscaldano in modo diverso anche se sono stati impostati sullo stesso livello, si può intervenire anche con la cosiddetta equalizzazione idraulica. Se vivi in una casa in affitto, chiedi al proprietario queste ottimizzazioni: ti faranno risparmiare molti costi aggiuntivi. 

Un consiglio nel consiglio: abbassare la temperatura di un grado fa risparmiare il 5-6% di energia. Per questo motivo, puoi abbassare un po' di più la temperatura nelle stanze che non vengono utilizzate spesso e tenere le porte chiuse.  

2. Intrattenimento intelligente nelle lunghe serate invernali

Una serata di gioco o di lettura sotto una lampada LED non richiede quasi nessuna energia. Suggerimenti per i giocatori digitali: un computer da gaming ha bisogno di due o tre volte più energia di un computer normale. Spegnilo completamente quando non ne hai bisogno. Per brevi pause di gioco, conviene mettere il computer in modalità di stop e spegnere lo schermo. Uno screen saver non risparmia energia. Esiste anche un potenziale di risparmio energetico quando si guarda la televisione. Un sistema home cinema può raddoppiare il consumo di energia. I televisori moderni dispongono di una modalità ecologica per il risparmio energetico. Se devi acquistare un nuovo apparecchio elettronico: cerca una buona classe di efficienza su topten.ch, dove sono elencati i migliori dispositivi. E ricorda: più grande è lo schermo, più alto è il consumo energetico.
Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

3. La ricetta per una cucina efficiente

Sembra logico, ed è così: cucinare con i coperchi giusti sulle pentole fa risparmiare molta energia. Ancora più logico: fate bollire solo l'acqua di cui si ha realmente bisogno. Per cuocere le verdure o bollire le uova basta un dito d'acqua, con il coperchio. L'acqua per il tè o il caffè viene bollita in modo molto più efficiente in un bollitore. Le tue padelle hanno un fondo irregolare? Falle raddrizzare in modo da trasferire il calore in modo ottimale. Le pentole isolanti permettono di risparmiare ulteriore energia. Se hai bisogno di un nuovo fornello, punta sull'efficienza energetica degli apparecchi a induzione.

4. Potenziale di risparmio nel lavaggio e nell'asciugatura

Le temperature di 20°C o 30°C nel programma eco senza prelavaggio sono sufficienti per la maggior parte dei cicli di lavaggio della biancheria usata normalmente. Se il bucato deve essere asciugato in asciugatrice, completare prima buon ciclo di centrifuga farà risparmiare molta elettricità. Attenzione: pulire il filtro della lanugine dopo ogni utilizzo; un filtro intasato prolunga il tempo di asciugatura.
Molto più furbo: l'asciugatura all'aria non richiede alcun tipo di energia e funziona nelle giornate di sole o di vento anche a temperature inferiori allo zero. Il bucato prima si congela, poi il ghiaccio evapora. Quando i capi non sono più rigidi, dovrebbero essere asciutti. Se i capi vengono stesi in ambienti chiusi, tieni d'occhio l'umidità. Ulteriori suggerimenti sul lavaggio sono disponibili qui.

5. Natale: festoso e frugale al tempo stesso

Prova a indovinare quanto consumano in media le nostre luci di Natale in Svizzera. Esatto: il consumo annuale di una piccola città. C'è un grande potenziale di risparmio! Passa dalle vecchie luci all'efficiente tecnologia LED e utilizza un timer. Limita l'illuminazione alle ore serali, quando è abbastanza buio e non troppo tardi: durante la notte, il pubblico diminuirà in ogni caso… In generale, quando si tratta di illuminazione natalizia, meno è meglio. Limita l'operazione al periodo dell'Avvento o ai giorni intorno alla vigilia di Natale e evita un’illuminazione sfrenata all’esterno. Maggiori informazioni qui.

6. Due in un colpo solo: risparmiare acqua e energia

Riscaldare l'acqua richiede molta energia. Invece del bagno, fai docce brevi - anche nei periodi freddi. D'inverno, due bagni a settimana comportano un utilizzo maggiore di circa 300 kWh di energia e oltre 5500 litri di acqua rispetto a una doccia di 5 minuti con un soffione o un regolatore d'acqua a risparmio idrico. 

Un consiglio nel consiglio: l'acqua ti serve solo per poco? Apri solo il rubinetto dell'acqua fredda. Nell’attesa che l'acqua calda esca dal serbatoio o dal sistema di riscaldamento, ci si è già ampiamente lavati le mani e l'acqua riscaldata si raffredda nuovamente nelle tubature, inutilizzata. Ogni volta che ti lavi le mani, risparmi in questo modo energia non necessaria e 1,5 litri d'acqua. 

7. Tutto al fresco in frigorifero

Imposta il frigorifero a 5-7 gradi e utilizzane correttamente le diverse zone di raffreddamento:

  • verdure nei cassetti inferiori, dove la temperatura è di 10-13 gradi
  • prodotti velocemente deperibili nello scomparto sopra, 5-7 gradi
  • prodotti freschi o lattiero-caseari di nuovo nello scomparto sopra, a 7-8 gradi
  • pietanze preparate (ad es. confetture) sul ripiano più alto, a 7-10 gradi. 

Un consiglio nel consiglio: non riporre gli alimenti cotti nel frigorifero o nel congelatore finché non si sono raffreddati, perché l'alta temperatura degli alimenti fa aumentare anche la temperatura del frigorifero e il raffreddamento successivo richiede ulteriore energia non necessaria. Imposta il congelatore a -18 gradi e usa il frigorifero per scongelare gli alimenti; questa operazione richiede un po' più di tempo, ma contribuisce a raffreddare il frigorifero. 

8. Al forno, senza dimenticare l’efficienza energetica

Usa il forno con parsimonia, dato che richiede molta più elettricità rispetto ai fornelli e ai piani cottura; nella maggior parte dei casi puoi comunque fare a meno di preriscaldarlo. Spegnilo cinque minuti prima dello scadere del tempo di cottura per risparmiare energia, utilizzando invece il calore residuo. L'impostazione corretta del forno è di grande aiuto: con l'utilizzo della modalità di circolazione dell'aria è possibile cuocere su più livelli contemporaneamente e impostare una temperatura di 20-30 gradi inferiore rispetto al calore da sopra e da sotto.  

9. Illuminare correttamente

Sostituisci tutte le lampadine a incandescenza, le luci alogene o i tubi delle lampade a fluorescenza con i LED: ne vale la pena in termini di bilancio ambientale. Assolutamente da verificare (ad esempio su energiefranken.ch): in alcuni casi sono previste sovvenzioni.

10. Confrontare in modo intelligente prima di un nuovo acquisto

Per ogni nuovo acquisto che consuma energia, vale la pena dare un'occhiata a topten.ch: vi si trovano le classifiche di efficienza di molti dispositivi e mezzi di trasporto. Anche le etichette energetiche dei prodotti forniscono informazioni utili. Acquista gli elettrodomestici della categoria più alta possibile (questo vale anche per l'ambiente e per il tuo portafoglio).

©
Baupläne Energieskala und Taschenrechner auf Tisch
©
Waschmaschine wird auf 30 Grad gestellt

Qui trovi altri consigli per una casa efficiente

L’energia risparmiata non è mai abbastanza? Allora dai un'occhiata al nostro elenco completo di ulteriori consigli per chi fa la doccia fredda, va in sauna, per i pendolari, i cuochi e tutti gli altri risparmiatori intelligenti.

Il risparmio energetico è argento, le misure politiche sono oro: ecco come si impegna il WWF

Il nostro futuro energetico deve basarsi sulle energie rinnovabili anziché su quelle fossili. Ogni singola misura individuale di risparmio in questo senso fornisce un importante un contributo. Tuttavia, la dipendenza dalle fonti energetiche fossili si risolve soprattutto attraverso misure politiche. Per avviare un cambiamento strutturale e assicurare i nostri mezzi di sussistenza, è necessaria un'azione decisa da parte di tutti. In questo contesto, il WWF contribuisce in modo importante, facendo tutto il possibile: ci impegniamo a livello di politica locale, cantonale, nazionale e internazionale e responsabilizziamo il settore finanziario e le aziende. Di seguito trovi le nostre richieste di politica nazionale:

Cos'altro puoi fare tu

Sostienici con una donazione in modo da permetterci di continuare a lavorare a livello nazionale e internazionale per un'efficace protezione del clima e dell'ambiente. In qualità di socio, ci aiuti anche a dare più peso politico alla nostra voce.

©
Madre orso polare con una gamba rotta e suoi cuccioli sulla banchisa, Parco Nazionale Artico, Alaska, BUSA.

Prottegi il clima

Grazie alla tua donazione poniamo un freno allo scioglimento dei ghiacci nelle regioni polari.

©
Panda appollaiato sull'albero

Iscriversi al WWF

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.