Schweizer Fluss Necker
Necker

Una delle nostre perle d’acqua

Il paradiso delle gole - il Necker

Nell’Ofenloch, il «Grand Canyon» della Svizzera orientale, la natura mostra il suo lato più selvaggio. Vai alla scoperta delle gole del Necker e lasciati incantare dall’unicità di questo paesaggio. 

Consigli per l'escursione

Dalla fermata dell’autobus di Schwandsburg il sentiero si snoda lungo il Necker, passa da una sponda all’altra e richiede persino di guadarne le acque. Pertanto, per affrontare l’escursione sono necessarie condizioni meteo favorevoli, calzature adatte e una buona forma fisica. All’altezza di Ampferenboden, l’area picnic vicino al fiume invita a rifocillarsi e a riprendere le forze. Dopo una breve salita si raggiunge l’Ofenloch, una gola di spettacolare bellezza. Qui ha origine il Necker, che poi precipita lungo una parete rocciosa alta 100 metri. Dopo aver percorso la metà del sentiero che gira attorno al canyon, mancano ancora 5 chilometri prima di raggiungere la fermata dell’autobus Schwägalp Passhöhe. 

Il fiume

L’area che circonda le sorgenti del Necker si caratterizza per un paesaggio fluviale unico e ancora intatto, proprio come la zona della foce e molti altri tratti. I territori con una configurazione così varia sono diventati ormai una rarità in Svizzera. Grandi meandri, gole profonde e ampi banchi di ghiaia: lungo il Necker si formano in continuazione nuovi habitat per molte specie animali e vegetali. Qui gli amanti della scoperta hanno l’imbarazzo della scelta: larve di plecotteri a rischio, gamberi di fiume europei autoctoni e rari esemplari di salamandra pezzata, ma anche molti pesci come ad esempio temoli, barbi e trote fario. Continua però a mancare un piano di protezione completo. 

Sapevi che...?

… il nome Necker deriva dalla lingua celtica e significa fiume impetuoso, infido e veloce. Proviene dal termine «nik» di origine europea, che si traduce con «sfrecciare via». 

Cos'altro puoi fare tu

Fai una donazione per la regione alpina della Svizzera e aiutaci a evitare che la natura si impoverisca a causa dell’intervento dell’uomo. Oppure diventa socio WWF e sostieni il nostro lavoro per un futuro sostenibile. 

Marmotta nel Parco Nazionale degli Alti Tauri, Austria

Io proteggo le Alpi

Le Alpi sono un gioiello della natura dalle mille sfaccettature. Proteggendole facciamo sì che questa ricchezza non venga depredata dall’azione dell’uomo.

Bonobo madre bacia il suo bambino

Iscrizioni adulti

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.