©
©
Nahauafnahme der Emme
Emme

Una delle nostre perle d’acqua

Una perla imprevedibile – l’Emme

Esplorare una perla d’acqua dove si incontrano camosci e galli cedroni.

Consigli per l’escursione

Niederried bei Interlaken (BE) è raggiungibile comodamente in treno o in battello. Da entrambe le stazioni si arriva alla lunga e ripida salita da percorrere, sempre accompagnata da un meraviglioso panorama. Una volta superata la cresta si entra nella zona Smeraldo «Habkern/Sörenberg», e anche nella regione delle sorgenti dell’Emme. Il sentiero costeggia numerose fonti, le cui acque vanno tutte a confluire nel fiume. Tra queste vi è il ruscello Leimbach, attraversato il quale ci si dirige – finalmente in discesa – verso la perla d’acqua vera e propria. Ora è l’Emme ad accompagnare ininterrottamente i nostri passi fino a Kemmeriboden-Bad. E dopo un’emozionante escursione di otto ore non ci si può esimere dall’assaggiare le famose meringhe di Kemmeriboden, prima di salire in bus per il rientro a casa.

Il fiume

L’Emme non è soltanto una perla d’acqua. Nasce infatti in una cosiddetta zona Smeraldo, un’area naturale protetta di rilevanza europea. Il paesaggio è contraddistinto da torbiere alte attraversate da numerosi piccoli ruscelli, che infine vanno a gettarsi nell’Emme. Per via dell’inaccessibilità del suo corso superiore, qui l’Emme scorre sostanzialmente indisturbata. Ma non bisogna farsi ingannare da questo idillio: in caso di maltempo l’Emme può ingrossarsi rapidamente, facendo salire in un attimo il livello delle acque o dando vita a onde di piena, una delle ragioni per cui, a valle, il corso del fiume è stato ingabbiato negli argini.

Sapevi che...

... in alcuni tratti l’Emme non beneficia ancora di sufficienti misure di tutela, benché questo fiume sia una perla d’acqua e lungo il suo corso si trovino numerose aree protette?

Cos'altro puoi fare tu

Aiutaci con una donazione per le Alpi svizzere, affinché la natura non si impoverisca a causa dello sfruttamento umano. Oppure diventa socio del WWF e aiutaci nel nostro lavoro per un futuro sostenibile.

©
Marmotta nel Parco Nazionale degli Alti Tauri, Austria

Prottegiamo le Alpi

Proteggendo le alpi facciamo sì che questa ricchezza non venga depredata dall’azione dell’uomo.

©
Bonobo madre bacia il suo bambino

Iscriversi al WWF

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.