Tigerlebensraum in Indien
Ritorno
02 marzo 2020

Più sani grazie ai nuovi forni a biogas

Azioni concrete: nell’India settentrionale coltivatori di riso hanno sostituito i vecchi forni a legna con nuovi impianti a biogas.

Nell’Uttarakhand, stato dell’India settentriona­le, le agricoltrici raccolgono legna da ardere, ovvero la loro principale fonte di energia, fino a cinque ore al giorno, il che corrisponde a otto­dieci chilometri a piedi nella foresta. Ma per Khasti Devi ora la raccolta della legna è termi­nata: è una delle 3900 piccole agricoltrici che possiedono un impianto a biogas proveniente da un progetto WWF e Coop, e che oggi cucina­no con il gas. «L’impianto a biogas è facile da usare e, finché funziona, ne sono molto soddi­sfatta», afferma Khasti Devi.

Le agricoltrici, che producono riso basmati biologico equo e solidale per Coop, ottengono il gas dallo sterco delle loro vacche e dalle loro stesse latrine, e hanno contribuito in prima persona ai costi dell’impianto con prestazioni proprie. Grazie all’effetto di tutela del clima ge­nerato del progetto, Coop compensa parzial­mente le emissioni causate dal trasporto aereo di merci, viaggi d’affari o viaggi coop@home. Il progetto è stato attuato dalla ONG locale «Partners in Prosperity» con il supporto di Hel­vetas, ICSD e My­climate.

Biogasofen

Gli impianti a biogas consentono la cottura senza fumo, salvando anche vite umane: secon­do l’OMS, al mondo muoiono più persone a cau­sa della cottura su focolari aperti che per la ma­laria. Nelle famiglie di questa regione, circa 21'500 persone beneficiano della migliore qua­lità dell’aria. Solo le donne ricevono gli impian­ti a biogas. Ciò rafforza la posizione delle donne in famiglia. «Ora ho più tempo per coltivare la terra, prendermi cura dei bambini e della loro igiene, e per occuparmi della casa», racconta Khasti Devi.

Dall’inizio del progetto nel 2015 la popolazio­ne locale ha risparmiato 33'900 tonnellate di CO2 grazie agli impianti a biogas, preservando 536 ettari di habitat forestale. Inoltre, se meno persone cercano legna da ardere nei boschi, si verificano meno sovente situazioni pericolose con le tigri che vi vivono. Ciò significa anche una maggiore accettazione del predatore da parte della popolazione.

Khasta Devi mit einem Biogas-Kochherd
Kamla Devi aus Indien

India: Kamla Devi non deve più raccogliere la legna e ha più tempo per la sua famiglia. Annandi Devi davanti al nuovo impianto a biogas.

Essere attivi

Come socio WWF ricevi queste e altre storie quattro volte all'anno sulla nostra rivista. Vuoi restare informato sul lavoro svolto dal WWF e leggere regolarmente gli appassionanti resoconti e gli ecoconsigli dei nostri esperti? Allora iscriviti alla nostra Newsletter. Con l’attestato Clima sostieni l’operato del WWF volto a contrastare il cambiamento climatico, in tutto il mondo. 

Cassetta postale rossa

Abbonarsi alla newsletter

Sintetica e attuale: le ultimissime del WWF via e-mail. Iscriviti ora!

Bonobo madre bacia il suo bambino

Iscriversi al WWF

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.

Aria documento dal WWF-Store

Attestato Clima

Con un Attestato Clima fai una gradita sorpresa e, allo stesso tempo, aiuti la natura. Scendi in campo anche tu nella lotta contro il cambiamento climatico.