Holzschnitzereien

Guida Souvenir

Consigli riguardo ai souvenir

Una collana di corallo per la nonna? Una bottiglia di vino di serpente per il collega? Nella nostra guida ai souvenir puoi farti un’idea degli oggetti che puoi acquistare e di quelli da cui è meglio stare alla larga. Il commercio di souvenir ricavati da specie minacciate costituisce un pericolo per la biodiversità. Se hai dei dubbi su qualche souvenir, piuttosto torna a casa mettendo in valigia solo bei ricordi.

Torna alla categoria Piante, prodotti in legno

Bastoni della pioggia (più di 3 pezzi)

  • Nessuna autorizzazione
  • Con autorizzazione
  • Divieto
Come ottenere un’autorizzazione

Occorre possedere un’autorizzazione d’esportazione CITES rilasciata dal Paese di provenienza nonché un’autorizzazione d’importanzione. Viene effettuato un controllo all’atto dell’importazione in Svizzera.

Nel traffico viaggiatori è consentito importare, senza autorizzazione né controlli, un massimo di tre bastoni della pioggia. I bastoni della pioggia (o rainstick) sono costituiti da un tronco di cactus Capado essiccato, dentro al quale sono conficcate le spine del cactus stesso. Queste piante, originarie del deserto di Atacama nel Cile settentrionale, possono raggiungere l'età di 70 anni e per realizzare i celebri strumenti si utilizzano quelle morte naturalmente. Rovesciando i bastoni si produce un suono simile a uno scroscio, ragion per cui le popolazioni indigene se ne servivano per invocare la pioggia. Oggi i rainstick sono ancora utilizzati durante le cerimonie, ma la maggior parte di essi viene acquistata dai turisti. Di conseguenza, gli effettivi di cactus calano e attualmente si producono bastoni della pioggia anche in bambù o in plastica. Per questi oggetti «contraffatti» non sono previste limitazioni all'importazione.

CITES - allegato II
Torna alla categoria Piante, prodotti in legno