Capre sulla Griesalp nell'Oberland Bernese, Svizzera

Diritto di ricorso delle associazioni

Il WWF e altre associazioni ambientaliste fungono da «avvocato della natura».  In caso di violazioni delle normative in materia di tutela dell'ambiente e della natura possiamo ricorrere agli strumenti legali e intervenire per evitare che venga distrutta la biodiversità dei paesaggi incontaminati.

Avvocato della natura

Grazie al diritto di ricorso delle associazioni possiamo rappresentare e difendere giuridicamente gli interessi della natura.

Katja Schmidlin, vice capo. Legal Services, il WWF Svizzera

Un nuovo comprensorio sciistico in mezzo a paesaggi naturali incontaminati nel Basso Vallese, o un impianto per inerti nelle Bolle di Magadino, sono due delitti contro l'ambiente che è stato possibile scongiurare solo grazie al diritto di ricorso delle associazioni. Il WWF si batte assieme ad altre organizzazioni di protezione della natura e del paesaggio contro progetti inammissibili sotto il profilo ecologico.

Il diritto di ricorso delle associazioni consente alle organizzazioni di assumere il ruolo di avvocato della natura assicurando così la corretta esecuzione delle normative di tutela ambientale. Il WWF esercita questo diritto in modo mirato e con un'elevata percentuale di successi. Questo strumento legale costituisce un mezzo efficace quando la natura è minacciata da progetti inammissibili e si violano le normative in vigore.

 

Uso moderato ma coronato da successi

Ricorsi accolti presentati dalle associazioni

In media, nel 2016 si sono ottenuti nell'80 per cento dei casi dei miglioramenti a beneficio della natura e dell'ambiente.

Il WWF fa un uso misurato del diritto di ricorso conseguendo ottimi risultati. Il ricorso viene presentato solo se motivato da gravi ragioni, e le probabilità di successo sono elevate.

Ecco un esempio che dimostra quanto il diritto di ricorso delle associazioni possa davvero difendere la natura. I paesaggi incontaminati del Basso Vallese, che annoverano numerose specie minacciate comprese nella Lista Rossa, erano oggetto di un piano di  riconversione che prevedeva oltre alla realizzazione di impianti sciistici anche l'installazione di cannoni sparaneve. La creazione del comprensorio sciistico avrebbe compromesso gravemente questa flora e fauna uniche. Il Tribunale cantonale vallesano ha accolto integralmente il ricorso del WWF e di altre organizzazioni, scongiurando la realizzazione del comprensorio sciistico e preservando la natura incontaminata.

Cosa puoi fare tu

Sostienici con la tua iscrizione per consentirci di continuare a proteggere la nostra flora e fauna unica. Oppure impegnati attivamente per l'ambiente diventando volontario.

WWF membro

Iscrizione al WWF

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.

I volontari della sezione WWF di San Gallo aiuto su Brändliberg, San Gallo, Svizzera

Volontariato

Impegnati attivamente a favore della natura e dell'ambiente scegliendo fra diverse azioni di volontariato.