Fischschwarm

Guida Pesci e frutti di mare

Consigli per un consumo sostenibile

Perché i consumi di pesce risultino sostenibili, dovremmo preservare l'90 per cento degli stock ittici utilizzati. Scopri nella nostra guida quali pesci e frutti di mare provengono da fonti sostenibili.

Ritorno

Merluzzo carbonaro

Pollachius virens, P. pollachius
Labels poisson recommandées
  • MSC
    Pesca
Consigliato
  • P. virens: Atlantico nord-orientale FAO 27: Mare di Barents (I), Mare di Norvegia (II)
    Ciancioli
  • P. virens: Atlantico nord-orientale FAO 27: Islanda (Va)
    Reti da posta di fondo, palangaro di fondo
  • P. pollachius: Atlantico nord-orientale FAO 27: Scozia occidentale e Rockall (VI), Mar Celtico (VII): Irlanda, Regno Unito, Scozia, Francia.
    Lenze al traino
Consigliato con cautela
  • P. virens: Atlantico nord-orientale FAO 27: Mare di Barents (I), Mare di Norvegia (II), Islanda (Va)
    Reti a strascico a tavoloni
  • P. virens: Atlantico nord-orientale FAO 27: Isole Faroe
    Reti da traino pelagica
  • P. pollachius: Atlantico nord-orientale: Mare del Nord (IV)
    Reti da posta di fondo
  • P. pollachius: Atlantico nord-orientale FAO 27: acque portoghesi (IXa), Golfo di Biscaglia (VIII)
    Lenze al traino
Sconsigliato
  • P. virens: Atlantico nord-orientale FAO 27: Skagerrak/Kattegat (III), Mare del Nord (IV), Rockall (VIb), Scozia occidentale (VIa), Faröer (Vb).
    Reti a strascico a tavoloni
  • P. pollachius: Atlantico nord-orientale
    Reti da posta di fondo (salve mare del nord), reti a strascico a tavoloni
  • P. pollachius: Atlantico nord-orientale FAO 27: acque portoghesi, Golfo di Biscaglia
    Palangari pelagici

Biologia

Il merluzzo carbonaro è un pesce predatore che vive in banchi e si ciba di aringhe, papaline e pesci simili. Vive nelle acque dell'Islanda, delle isole Svalbard, della Norvegia e del Mare del Nord. Il merluzzo carbonaro può raggiungere una lunghezza di 1,30 metri e un'età di 25 anni. La crescita lenta, la tarda maturazione sessuale e la longevità lo rendono soggetto alla sovrapesca. Il nome "salmone di mare" utilizzato in altre lingue, è una trovata dell'industria alimentare e deriva dal fatto che la sua carne di colore rosso viene usata in sostituzione del salmone.

Ritorno