©
©
Aereo con scie

Traffico aereo

L'uno per cento della popolazione mondiale è responsabile della metà delle emissioni totali di gas serra causate dai voli aerei. Questo perché la stragrande maggioranza delle persone non è mai salita a bordo di un aereo. Una minoranza di persone causa così ingenti emissioni: recarsi in vacanza in aereo ha un impatto maggiore sul riscaldamento climatico che riscaldare la casa a gasolio e viaggiare in auto un intero anno. Inoltre il traffico aereo è una delle fonti di gas serra in più rapida crescita e rappresenta in Svizzera il settore più nocivo in assoluto per il clima.

Quando voliamo, a farne le spese è il clima

I vari responsabili degli effetti climatici

Traffico aereo27%
Trasporti (senza traffico aereo)23%
Industria16%
Edifici ad uso abitativo12%
Agricoltura10%
Servizi6%
Rifiuti6%

Stato 2018

A livello globale il traffico aereo è quasi triplicato dal 1990. Gli svizzeri volano moltissimo, con una frequenza doppia rispetto ai nostri vicini europei. Volare è estremamente a buon mercato e alla portata di un numero sempre crescente di persone. Ma questo tipo di mobilità ha un impatto molto pesante sul clima. Il traffico aereo è responsabile in tutto il mondo di circa il 7% degli effetti climatici causati dall'uomo, in Svizzera addirittura il 27%. Perché due terzi dell'effetto climatico del volo non sono dovuti alla CO2, ma ad altri gas che hanno un impatto sul clima.

Oggi volare è molto conveniente e sempre più parte di uno stile di vita assai diffuso, caratterizzato da mobilità e ritmi sempre più frenetici. I prezzi molto contenuti dei biglietti aerei non sono dovuti solo ai progressi tecnologici o alla dura concorrenza nel settore. Il traffico aereo non si fa direttamente carico dei costi dell'inquinamento ambientale ma li scarica sulla collettività. Diversamente dal traffico su ruota o rotaia, questo settore non corrisponde alcun contributo per la tutela ambientale ed è addirittura esentato dalle tasse, visto che né le compagnie aeree versano alcuna tassa sul cherosene né i passeggeri pagano alcuna imposta sul valore aggiunto. Non solo, ma gli aeroporti sono stati costruiti per lo più con finanziamenti statali agevolati o addirittura a costo zero. Di fatto sono anni ormai che il traffico aereo, sovvenzionato in modo diretto o indiretto, continua a danneggiare il clima senza tregua.

Gli svizzeri – un popolo che ama viaggiare in treno? Purtroppo non è così. In media percorriamo tragitti molto più lunghi in volo, dimenticando che un chilometro in aereo inquina 30 volte di più di un chilometro in treno.

È tempo di agire

Passeggeri aerei in Svizzera

milioni di passeggeri aerei

Fonte: Ufficio federale di statistica

Con il suo elevato numero di passeggeri aerei, la Svizzera deve assumersi una maggiore responsabilità verso questo tipo di mobilità così dannosa per il clima. Oltre a migliorare l'efficienza energetica occorrono misure volte a diminuire il traffico aereo. Il WWF si impegna per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Per ridurre il numero di voli occorre limitare l'offerta con l'estensione del divieto dei voli notturni.
  • È necessario integrare nel biglietto aereo un contributo destinato alla protezione del clima in modo che chi vola sostenga anche i costi correlati all'impatto ambientale. Con questo contributo la Svizzera potrebbe, ad esempio, dare il suo apporto al finanziamento internazionale per il clima. Questo sistema di incentivi funziona già in Germania, Austria e Gran Bretagna.
  • I viaggi aerei devono essere assoggettati all'imposta sul valore aggiunto.
  • A livello internazionale occorre finalmente un accordo vincolante che regoli le emissioni del traffico aereo. L'accordo «Corsia» dell'agenzia delle Nazioni Unite che sovrintende allo sviluppo del trasporto aereo internazionale è troppo debole perché prevede la compensazione anziché la riduzione delle emissioni. E questo solo in piccola parte: e cioè solo in riferimento all’incremento delle emissioni. Noi ci battiamo per l'introduzione di un sistema più severo, in modo che la tutela del clima non sia solo aria fritta.

Alternative rispettose del clima

Rinunciare all'aereo è l'unica soluzione compatibile con il clima. Per i voli a corto raggio – oltre l'80 per cento dei passeggeri svizzeri si sposta verso destinazioni europee – esiste un'alternativa più rispettosa del clima e spesso più veloce: il treno o l'autobus. Le moderne tecnologie mettono a disposizione nuovi strumenti, come le conferenze telefoniche o le videoconferenze, che consentono di comunicare con partner commerciali lontani senza doversi spostare in aereo.

Cosa puoi fare tu

Per preservare l'ambiente è opportuno limitare al massimo o evitare del tutto il viaggio in aereo. Consultando i nostri ecoconsigli potrai scoprire molti altri  suggerimenti rispettosi del clima e utili per la vita quotidiana. Oppure puoi iscriverti al WWF: il tuo prezioso contributo ci consentirà di portare avanti le nostre attività, compresa la tutela del clima.

©
Schneeschuh Wanderung

Ecoconsigli

I nostri partici ecoconsigli ti aiutano a vivere quotidianamente in modo consapevole e sostenibile.

©
Bonobo madre bacia il suo bambino

Iscriversi al WWF

Come socio del WWF entri a far parte della nostra grande rete: oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo sostengono i nostri progetti.